Bonus casa: scade il termine di invio per la documentazione!

20.02.19

Ancora fino al 21 febbraio sarà possibile inviare la documentazione relativa alle detrazioni "Bonus casa" per interventi con fine lavori antecedente al 21/11/2018, attraverso il sito web dedicato..
La comunicazione riguarda tutti coloro che hanno ultimato i lavori tra il 1° gennaio e il 21 novembre 2018 (data di avvio del portale dedicato). Portale letteralmente preso d'assalto negli ultimi giorni: si parla di 17mila invii ogni 24 ore! Per gli interventi ultimati dal 22 novembre in poi, l’invio va fatto entro 90 giorni. Per quelli finiti dal 1° gennaio scorso, arriverà online a breve il nuovo sito dedicato agli interventi del 2019.
L’Enea ha anche chiarito che chi trasmette dati errati relativi al 2018 può correggerli fino al termine per l’invio della dichiarazione dei redditi (31 ottobre).

E chi dimentica l’invio?

Posto che la comunicazione è obbligatoria per legge a fini statistici e conviene eseguirla anche in ritardo, la norma istitutiva non prevede la decadenza dalle agevolazioni. Né l’ha fatto l’agenzia delle Entrate, che nella versione aggiornata della guida «Ristrutturazioni edilizie» non menziona il mancato invio tra le cause per cui si può perdere la detrazione del 50 per cento.
Il cambio delle finestre e la sostituzione delle caldaie guidano le comunicazioni all’Enea per il bonus del 50% sul risparmio energetico. Quasi la metà dei 291mila interventi notificati fino a venerdì scorso riguarda queste due tipologie di lavori. Seguono l’installazione delle pompe di calore e l’acquisto degli elettrodomestici. Più staccati, gli impianti fotovoltaici e le coibentazioni.

Torna alle Rubriche « Torna alle Rubriche