Devo cambiare la mia caldaia?

10.09.19

Quando va fatto il cambio caldaia?
I generatori di calore sono apparecchi abbastanza longevi, che possono durare anche 20 anni, se vengono effettuate tutte le regolari operazioni di manutenzione. Tuttavia avere in casa, oggi, una caldaia che ha più di 15 anni vuol dire utilizzare un sistema di riscaldamento obsoleto, tecnologicamente non avanzato, che potrebbe essere causa di bollette salate. Se la tua caldaia è un po' datata ma funziona ancora bene non è detto che sia giunto per forza il momento di cambiarla. Quello che però devi considerare è quanto potresti risparmiare, sostituendola con un nuovo generatore, più performante.

Inoltre, se ti trovi in una delle seguenti casistiche è ora di fare una scelta diversa:

- Sei costretto a pagare un tecnico per le frequenti manutenzioni straordinarie
- Spesso la caldaia va in blocco e devi chiamare l'assistenza
- Nonostante il generatore rimanga acceso per molte ore al giorno, la temperatura in casa non è poi così confortevole
- Le tue bollette sono "lievitate" e stai pagando di più per riscaldarti

Una vecchia caldaia che funziona male è una spesa ingente, per gli elevati consumi energetici che richiede e le continue manutenzioni.

Se scegli bene il tuo nuovo generatore potrai finalmente dare un taglio alle bollette e godere del massimo comfort in casa, in tutta tranquillità. Le caldaie di ultima generazione sono convenienti, efficienti, sicure e rispettose dell'ambiente.

Ritieni sia giunto il momento del cambio caldaia? Bene, ora non ti resta che scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.
Lo sapevi che, se acquisti una nuova caldaia a metano, GPL o gasolio, sei obbligato a scegliere una caldaia a condensazione?

A stabilirlo sono le direttive Ecodesign ed Etichettatura Energetica (o ErP - Energy related Products) che stabiliscono e certificano l'efficienza e il rispetto dei limiti sulle emissioni inquinanti dei generatori di calore per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, sia per quanto riguarda il prodotto singolo, sia per l'intero impianto.

I vecchi modelli a camera aperta non sono più a norma, e sono stati definitivamente sostituiti dalle caldaie a condensazione, che rispettano perfettamente i limiti imposti dalla normativa e contribuiscono a ridurre i consumi e l’inquinamento atmosferico.

Prima di acquistare la nuova caldaia assicurati che sia in linea con le disposizioni vigenti e con una classe energetica elevata.

La classe non incide solo sull'efficienza del generatore ma anche sulla possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali. Solo le caldaie in classe A beneficiano delle agevolazioni dell'Ecobonus, mentre per quelle in classe B la detrazione fiscale è pari a 0.

Con una caldaia a condensazione di nuova generazione:

- Risparmi fino al 30% sulle spese energetiche per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria
- Riduci l’inquinamento atmosferico, perché utilizzi un generatore a basse emissioni
- Aumenti il valore della tua casa e la rendi più appetibile sul mercato immobiliare

Se hai deciso di sostituire il vecchio generatore è (anche) perché sei stanco di pagare bollette salate. Il risparmio che una nuova caldaia può assicurarti è interessante, ma lo sai che con una pompa di calore potresti risparmiare ancora di più? Addirittura potresti quasi azzerare il consumo di combustibili fossili, sfruttando solo fonti di energia rinnovabili, a tutto vantaggio dell'ambiente.

La pompa di calore è un generatore ecologico ed efficiente che sfrutta il calore presente naturalmente nell'ambiente (interno ed esterno) per generare energia termica. In commercio ne trovi di vari tipi: ad aria, ad acqua e geotermiche, ognuna adatta a soddisfare particolari esigenze.

Stai ristrutturando casa?

Questo è il momento giusto per intervenire sull'impianto di riscaldamento. Installando una pompa di calore migliori l'efficienza energetica dell’edificio, ne aumenti la classe e, di conseguenza, accresci il valore economico dell’immobile. Senza dimenticare che un intervento di questo tipo ti permette di accedere alle agevolazioni dell'Ecobonus o del Conto Termico, facendoti risparmiare fino al 65% sull'investimento.

In ogni caso, di soluzioni ce ne sono davvero tante: prima di cambiare la caldaia, è importante valutare con un tecnico qualificato il sistema di riscaldamento più adatto a te. Contattaci subito e ricevi tutta la consulenza professionale e qualificata di cui necessati.

Articolo tratto dal blog di Viessmann Italia.

Torna alle Rubriche « Torna alle Rubriche