Ecco il pellet più ecologico ed economico di sempre: l'agripellet.

06.09.18

Un prodotto locale, che non abbatte alberi, economico, tracciabile e sostenibile con un'energy ratio di 1:35, il migliore tra le coltivazioni attuali. Stiamo parlando dell'agripellet - e nello specifico di Agripellet Italia - la prima iniziativa italiana dedicata alla produzione, valorizzazione e vendita di agripellet in Italia.
Nasce come iniziativa di Planeta Renewables s.r.l. - startup innovativa attiva nel settore delle coltivazioni energetiche (miscanthus) e bioeconomia - in seguito alla continua crescita del mercato delle stufe e caldaie a pellet.

Questo agripellet viene prodotto interamente a filiera locale, utilizzando coltivazioni di Miscanthus Giganteus (miscanto) situate nel nord Italia. Il Miscanthus Giganteus è una coltivazione lignocellulosica fonte di biomassa attenta all’ambiente e rinnovabile che può essere coltivata localmente, processata o bruciata per produrre energia. Le coltivazioni lignocellulosiche sono piante non commestibili coltivate prevalentemente su terreni marginali e degradati al fine di produrre biomassa sostenibile e non in competizione con la filiera alimentare.

"L’utilizzo di coltivazioni dedicate permette inoltre di garantire la stabilità dei prezzi nel corso degli anni, riducendo notevolmente i costi variabili di trasporto e approvvigionamento della materia prima”, spiega Lorenzo Avello, CEO di Planeta Renewables.

Vuoi avere informazioni sui benefici di una caldaia a pellet? Contattaci, noi a B.T. Impianti siamo esperti in tecnologie ecologiche ed efficienti!

Torna alle Rubriche « Torna alle Rubriche